Tag

, , , , , , , , , , ,

Quando si nasce o si frequenta un posto per lungo tempo, questo potrebbe far perdere quel brio esplorativo misto al piacere dello stupore.

Per non incorrere in questa atrofizzazione, ho deciso di prendermi un break tra fine Giugno e gli inizi di Luglio, e scoprire il Salento in uno dei periodi tra i più belli dell’anno.

In una settimana si può vivere un territorio in modo unico, conoscendolo attraverso la via della sua trasformazione tra pregi e difetti, ma con la certezza di averci capito un qualcosa in più rispetto ad una riflessione superficiale.

Il Salento non è solo mare e posti noti, ma è anche entroterra. La città di Galatina ad esempio può essere un perfetto punto di partenza per un soggiorno non convenzionale, ma ricco di stile. Situata a metà strada tra il versante ionico e adriatico, così come a brevissima distanza dalla ben più famosa città di Lecce, questa cittadina vi saprà sorprendere tra i capolavori dell’arte come la Basilica di Santa Caterina e un delizioso centro storico. Una pedonalizzazione lo renderebbe una vera chicca, a mio giudizio.

Per gustarvi al meglio una vacanza degna di una travel experience, vi consiglio tutto ciò che ho testato personalmente con gioia e con fatica, non solo fisica ma talvolta anche nei rapporti interpersonali, essendo la puntualità e la pianificazione concetti a volte sconosciuti!

ALLOGGIATE nel cuore della città, nel centro storico all’interno di Palazzo Pindaro, uno dei posti più suggestivi e più carichi di personalità che abbia mai visto. Un mix sia dei lavori di ristrutturazione che negli arredi, sapientemente articolati con lo spirito dei proprietari che da grandi viaggiatori hanno saputo fondere territorialità con contaminazioni arabe. Dettagli di stile che vi sorprenderanno, dai terrazzi privati disponibili per alcuni appartamenti, fino alla piscina nella corte interna. Un’oasi di pace e relax all’interno della quale gustarsi magari un aperitivo, chiedendolo take-away al vicinissimo Eros Bar.

esternicamera dettagliDSC_0030

GUSTATE all’interno di questo storico bar caffetteria, le diverse proposte per la colazione firmate dal Maestro dei Pasticcieri Salentini, Luigi Derniolo che tra pasticciotti, cornetti, biscotti al miele o africani vi farà sentire come a casa. Ma se la vostra curiosità, come la mia, corre oltre e volete carpire i segreti della frolla salentina o della crema al burro  allora organizzate con il Maestro Luigi Derniolo, un vero workshop sul pasticciotto leccese.

pasticciottopasticciotti1

Sperimentate lo sport più di cool del momento, il SUP. Stare in piedi su una tavola da surf e remare, non mi era sembrato in Norvegia così impossibile. Peccato che qui non avessi tenuto conto del famoso vento che soffia nel Salento! L’associazione Locals Salento Kitesurf e i suoi istruttori sono veramente fenomenali, perfetti per raccontarvi i segreti e le tecniche del Sup ma anche del kitesuf e di quanto altro vorrete sperimentare tra gli sport che sfruttano il mare e il vento. Brio e allegria, ma in tutta sicurezza come ci ha sottolineato spesso il nostro istruttore Davide. Impariamo ad ascoltare il vento, a testare i primi rudimenti, per scoprire un paesaggio sottocosta da una prospettiva differente!

DSC_0316 DSC_0326 DSC_0354SCOPRITE il piacere di viaggiare a ritmo lento, utilizzando le Ferrovie Sudest sempre partendo da Galatina. Un giro pomeridiano ideato da Tour in Galatina – Incoming Salento, associazione di promozione turistica territoriale, che permetterà di avere una rapida panoramica della città vecchia di Gallipoli con il vecchio castello, gli antichi frantoi e le numerose chiese. Con il treno dei luoghi così si chiama l’iniziativa,  si prenderà nuovamente questo mezzo per giungere nella cittadina di Nardò, dove potrete cimentarvi in provetti degustatori di vino all’interno della cantina Schola Sarmenti. Teresa vi racconterà con competenza e passione la storia del recupero di vitigni autoctoni, che oggi producono dei vini eccellenti. Una passeggiata nelle vecchie cisterne, dove numerosi botti in legno fanno bella mostra di sè, nell’attesa che scorra il tempo per ottenere un vino perfettamente affinato.

DSC_0146 DSC_0172 DSC_0197 DSC_0203 DSC_0205 DSC_0422SCARICATE l’APP di Sharazade – è gratuita – ideata da un gruppo di ragazzi capitanati da Matteo Greco, che ha deciso dopo diverse esperienze in Italia e all’estero di ritornare nel proprio territorio. L’idea di questa APP è molto semplice, ascoltare attraverso supporti digitali contemporanei, storie e racconti del territorio. Provare per credere.

DSC_0132

PRENOTATE un’uscita di mare aperto con le attività pescaturismo. Niente sarà più emozionante come il contatto con le persone che quotidianamente affrontano mare e vento per viziare il nostro palato. Conoscerete il duro lavoro dei pescatori ma imparerete anche a riconoscere il pesce, carpire i segreti del capitano e perchè no, magari cucinare insieme qualche delizioso piatto. Infine una volta giunti al porto assistete alle contrattazioni e agli animati inviti a non perdere le ultime occasioni del pescato del giorno.

DSC_0052 DSC_0064 DSC_0089 DSC_0091

Infine, per un po’ di meritato relax CENATE in uno dei ristoranti più suggestivi del Salento, Portovento. Qui Giulio Reho il titolare, non solo si questo posticino meraviglioso ma anche dell‘unica masseria ittico didattica di Puglia, vi racconterà i segreti di ciò che vedete nel piatto. Da bravo biologo marino oltre che ristoratore, vi racconterà storie e segreti delle profondità del mare, per poi gustare nel piatto splendide tartare e carpacci, dall’ombrina al tonno salentino. Mentre il sole si tufferà nelle calme acque della sera, voi godetevi lo spettacolo con un superlativo sautè di cozze. L’incanto del gusto e della vista sta per avere inizio.

DSC_0106 DSC_0129 DSC_0134 DSC_0144 DSC_0379 DSC_0383

Io un Salento così non ve l’avevo mai detto, perchè… non lo avevo mai vissuto!

Share & enjoy,

Barbara

 

Annunci