Tag

, , , , , , ,

DSC_0030La vita di una blogger si caratterizza da alcuni assunti chiave:

-ottimizzare i tempi

-trovare storie interessanti da raccontare

-vedere il potenziale narrativo

Premessa doverosa, per comprendere quello che c’è dietro ogni racconto, dietro ogni foto e un po’ dietro e dentro la vita di chi fa dello spirito di condivisione e diffusione delle belle storie, quasi una missione.

Così succede di pensare, dovendo andare a Bologna, perchè non concedersi un po’ di tempo per approfondire la conoscenza di una delle mie designer di gioielli preferite?

Lei l’ho conosciuta due anni fa, indirettamente tramite la famosa trasmissione tv Buongiorno Cielo con Paola Saluzzi, di cui io ero ospite fissa, sostanzialmente una volta al mese. Lei presentava i suoi gioielli fatti con pelle di recupero, dove il background di architetto incontrava quello della designer.

Linee forti, decise. Quasi delle volute, dei richiami ai fasti di Maria Antonietta, ma anche a delle ispirazioni di terre lontane. I toni dei neri, del fango, dei tortora utilizzati ora con una gradazione armonica, ora con forti contrasti quando utilizza l’intervento del colore.

Mi piace la sua progettazione, quest’anima grintosa, resa al tempo stesso attraverso le forme, morbida e soffice.

Seguo indirettamente il suo percorso di crescita professionale, e così approfittando di un salto nella città di Bologna, la vado a trovare nel suo spazio creativo. Nel cuore del centro storico, proprio all’interno del ghetto in via dell’Inferno condivide uno spazio tanto piccolo quanto delizioso, che si chiama Confezioni Paradiso.

DSC_0031

Certo perchè se pensate che le belle storie e sinergie, succedono solo all’estero, siete fuori strada. Qui Giulia Boccafogli condivide lo spazio con Emanuela Paradiso, designer del tessile per la casa e non solo. Ma di lei vi parlerò in un prossimo post.

DSC_0013 DSC_0018

La vista d’insieme dall’esterno preannuncia che uscirò con il wow factor. L’istinto non mente. Eccola lei, che coni occhi raggianti e lo spirito fresco e frizzante risponde con pazienza alle mie curiosità.

Giulia ha cominciato il suo percorso di ricerca e sperimentazione, quando aveva solo sei anni, guadagnandosi il sostantino di Giuelli – Giulia+ gioielli”, attribuitole dal padre e dal quale oggi prende il nome la sua pagina facebook.

Gli studi poi continuano all’interno della facoltà di architettura di Firenze, fino ad approdare a San Francisco, dove gli approfondimenti nel settore della gioielleria, gli spazi, la natura circostante, danno il là definitivo per dare inizio alle prime forme innovative, ricercate che vedranno la nascita al suo ritorno.

DSC_0029

I piumaggi di grifoni, cornacchie, aquile, gufi sono reinterpretati, rivisti e trasformati dalla sensibilità e dalla creatività firmata Boccafogli. Un design così forte, così unico che diventa un brand già da sè. E chiacchierando attorno alla possibilità di essere copiata, si intuisce la grandezza di questa donna.

DSC_0008 DSC_0021

Non si chiude tra quattro muri, evitando l’esposizione sui nuovi canali social, anzi ne rafforza la presenza, forte della sua capacità progettuale, del suo personal branding. Puoi copiare, tutti possiamo copiare, ma arrivi sempre secondo, aggiungo io. E ai primi, ai creativi, agli ideatori e innovatori va tutto il mio sostegno e supporto, con racconti come questo.

Il resto è ormai storia, riconosciuta e ammirata dagli stylist di Vogue Italia, Cosmopolitan, Glamour e adorata da buyer nazionali e internazionali. Potete trovare le sue creazioni in uno dei prossimi viaggi in Giappone o in Australia.

Ma se quest’ultime ipotesi vi rimangono un po’ complesse da organizzare, avete due possibilità per possedere come me, le sue creazioni: organizzare una gita a Bologna e andare direttamente da lei oppure acquistarli on line sul prestigioso shop on line Boticca.DSC_0026

A questa donna ricca di forza, coraggio e tanta semplicità va la mia ammirazione e gli auguri per i suoi prossimi progetti professionali e privati, augurandomi di poter parlare presto su questo blog di lei!

Share e enjoy,

Barbara

Annunci