Tag

, , , , ,

La curiosità è una delle forme del coraggio femminile.

Victor Hugo

Se sono poi io coraggiosa, questo non lo so. Sono certa invece, che dovevo capire e conoscere chi era colui che espone tanta espressione d’arte sotto lo stesso tetto, che ospita il progetto da me firmato Panettone in Furoshiki a La Taste -Seregno.

Prima di continuare a leggere, mettete in sottofondo – Il maggiordomo è l’assassino dei Fluon http://www.youtube.com/watch?v=7RLSQmBoRTY

DSC_0087

Andy, famoso al pubblico come musicista degli ex- Bluvertigo, è per formazione accademica prima di tutto un artista e poi un poliedrico uomo che spazia con genio creativo dalla musica alla fotografia fino ad approdare con successo anche tra i fornelli.

Succede così in men che non si dica, di ritrovarsi nel suo loft/studio alla periferia di Monza. Un’esplosione di colori, immagini, energia, tele e tanti tantissimi Uniposca.andy

Non potrebbe essere diversamente, visto che l’espressione artistica di Andy si ispira agli anni ’80. Tratto deciso e contorni neri che inquadrano l’immagine. Entrando capisco già di essere su un treno in corsa. Un momento per cogliere luogo e persone e poi si sale sulla giostra.

Andy parla più veloce di me, riesco a prendere di tanto in tanto nota di alcuni spunti. Voglio affidare al ricordo della memoria e delle emozioni questa chiacchierata. Lui parla e lavora. E’ alle prese con un ritratto. Mentre mi spiega la tecnica, mi fa vedere gli spunti creativi dai quali parte per la composizione, penso a quanto sia difficile.

Guardo lui, guardo l’esplosione di colore che mi circonda. Un quadro della nota Asia Argento è in lavorazione alle sue spalle. Vorrei evitare di far domande ovvie, ma di certo la prima è se a lui pesa essere riconosciuto come Andy ex- Bluvertigo. Lui, tranquillo ed energico mi racconta di quanto il passato sia stata un’esperienza importante. Bhè, effettivamente nel 2001 era sul palco di Sanremo, ed oggi attraverso quel grande periodo conosce persone e meccanismi importanti, per il lancio dei suoi numerosi progetti.

Andy declina l’arte in tutte le sue espressioni, quella più sua è quella grafica. Ha collaborato con tantissime e importanti aziende da Enrico Coveri, Iceberg, Gherardini fino alla Redbull. E’ uno sperimentatore e anche un grande viaggiatore.arredamento

L’India, il Laos, la Cambogia hanno influenzato la sua cultura e la sua arte. Viaggiatore semi-solitario, ama partire alla scoperta dei luoghi e delle persone senza paletti stabiliti. Zaino in spalla e guida Lonely Planet, che legge solo nel momento dell’arrivo, perchè la lettura sul luogo è ben diversa da quella fatta prima della partenza.

Il viaggio ci porta a parallelismi artistici, giungendo a capire le ultime opere contemporanee con tratti di art decò e dettagli floreali. Rigenerazione del Liberty, per utilizzare le sue parole. Scorriamo alcune foto di grandi templi indiani, dell’ultimo viaggio fatto in questi posti per capire come un viaggio, l’arte di luoghi lontani unita a quella a noi più vicina, possa dar vita a composizioni artistiche di grandissimo impatto.DSC_0066

L’oriente non solo nelle tele, tra dettagli o soggetti espliciti come i soggetti di manga, cartoni animati nipponici o i ritratti superlativi delle gheishe, ma anche a tavola. Facciamo un salto in cucina, mi fa vedere l’ingrediente magico per fare il suo pollo marinato alle 96 spezie, uno dei suoi cavalli di battaglia! Delle 96 riconosco appena la curcuma e la cannella. E chissà se tra i prossimi progetti non vedremmo la sua creatività anche tra i fornelli? Intanto di certo la possiamo trovare nei prodotti legati al beauty di UKI. Quando si dice un omaggio alla bellezza!opere

Si sente il fermento di grandi progetti, che per scaramanzia non vengono detti. E io non provo neanche lontanamente ad estorcere informazioni riservate. Attendo solo con ansia di conoscer presto cosa bolle in pentola. Di certo il nuovo anno partirà con il lancio di un nuovo progetto musicale dei Fluon – gruppo musicale composto da lui, Faber e Fabio Mittino e con due prossime esposizioni delle sue opere in Brasile e Londra. andy 1

Lascio l’headquarter monzese, con l’anima invasa di colore, di energia e meraviglia.

Voi l’avreste mai detto che Andy pratica discipline orientali? Oppure che Osama, azienda che produce i mitici Uniposca, non abbia mai regalato anche solo una campionatura ad Andy? (è stata la prima domanda che ho fatto…di alto concetto, ma di pura curiosità) Lui, il brand ambassador degli anni ’80 se la meriterebbe tutta.insieme

E ora se affascinati dalle sue opere volete vederle e ammirarle dal vivo, correte a Seregno da La Taste. Chissà che in futuro non possa nascere dopo il Panettone in Furoshiki anche un Fluo in Furoshiki!

Share & enjoy,

Barbara

Annunci