Tag

, , , , , , , , , , , ,

Ci sono posti che nascono per sognare e per renderci protagonisti di favole contemporanee.

Amando da sempre le coccole di stile e la ricerca del dettaglio, uno dei miei passatempi preferiti è imbattermi in ricerche di strutture particolari, ricercate, che abbiano storie da raccontare e che sappiano sorprendermi per la cura verso il cliente. Non è una questione di “stelle”, non sempre, ma di quanto si vuole viziare e coccolare l’ospite.

Seguendo questa personale inclinazione, ci siamo imbattuti all’interno del progetto #malesiaswap, in un ventaglio tra gli alberghi più belli e singolari che ci sia capitato di vedere e testare; differenti tra loro oltre che nello stile, nella tipologia di viaggiatore di riferimento, ma accomunati dall’attenzione a piccoli dettagli e ai particolari. Luoghi che ti lasciano ispirata per lungo tempo. Ad oggi, dopo averli testati tutti non saprei eleggere un preferito!

Macalister Mansion

Questa struttura dallo stile coloniale inglese, prende il nome dal primo governatore anglosassone di Penang: Macalister appunto. Una grande struttura, appena poco fuori il centro cittadino, che riserva molte sorprese ai suoi ospiti. A partire dalle camere, solo 8.

Dichiarato da Traveller di Condè Nast uno tra gli alberghi più belli al mondo e vincitore dell’award del Design, io me ne sono innamorata a prima vista, guardando il sito.mcallister Collage1

Ogni ambiente è disegnato pensando alla valorizzazione degli spazi, quasi come fossero parte di una vera e propria casa. Diverse aree da scoprire: il ristorante, uno spazio dove degustare whisky e sigari, un altro dedicato solo ai vini, oltre chiaramente alla piscina esterna e alle camere. E’ un luogo magico, dove l’eleganza dei bianchi contrasta con alcune sale in stile vittoriano rivisitato, senza dimenticare pezzi d’arte contemporanea, come le sculture di castori, orsi, cervi.

mcallister Collage2Un luogo fiabesco dove contrasti e stili si fondono perfettamente insieme, dal quale non si vorrebbe più andar via. Una suite dedicata agli sposi, non a caso chiamata Bride Suite: appendini in seta nella cabina armadio, spazio dedicato al vestito da sposa, accappatoi con due differenti misure (uomo-donna) e libri fotografici di Vera Wang, of course! I dettagli che ho amato qui: un televisore al plasma al centro camera rotante a 360° e connessione internet con tastiera wifi all in one – surreale! Per non parlare della parte stationary e food. Dal caffè Nespresso, alle bibite Sanpellegrino e Acqua Panna fino a biscotti e chips, tutto incluso nelle amenities della camera, per non far mancare nulla.DSC_0012 DSC_0027

E se nel mentre si sarà fatta l’ora di una cena, allora come è ovvio che sia, siete nel posto giusto. Lo Chef Lancè vi sorprenderà in una cucina fusion francese/malese. A voi non rimarrà che cominciare a poggiare il tovagliolo sulle gambe. Sulla nostra food experience al Macallister Mansion,  tornerò a parlarvi presto con dettagli e particolari.

DSC_0099

Consigliato per: fashion e design traveller

Noordin Mews

Soggiornare o semplicemente suonare per dare una sbirciatina è un’esperienza da non perdere. Leggermente decentrato, ma raggiungibile pur sempre a piedi, questa struttura rappresenta un brillante esempio di recupero di una storica longhouse di una famiglia indiana. Queste strutture potrebbero essere equiparate al nostro concetto di casa/bottega, con la particolarità di uno sviluppo strutturale stretto e lungo con un doppio affaccio parallelo su strade opposte.

noordin pool
La gentilezza di Chona ed Eric insieme a tutto lo staff, vi faranno particolarmente apprezzare questa piccola oasi verdeggiante all’interno della calda città. Un posto perfetto per rilassarsi, rimanere incantati da tanti dettagli e arredi d’epoca gustando svariati centrifugati di frutta.

noordin

noordin interni

I dettagli che ho amato qui sono stati una ristrutturazione impeccabile, la colazione sorprendente e la sensazione di sentirsi effettivamente viziati.

Consigliato per: viaggiatori che amano un tuffo nella storia e dettagli vintage

Batik Boutique Hotel

Questo spazio è il classico esempio “quando l’apparenza inganna”. All’arrivo lascia un po’ perplessi per via della struttura esterna, inserita con dei compagni d’isolato dall’aspetto poco invitante. Ma basterà varcare la soglia della porta per trovarsi in un piccolo mondo ricco di stile e fascino discreto e aspettare il tramonto per ammirare una vista suggestiva a due passi da qui.

malesiaswap (1 di 1)-17

All’interno del Batik Boutique Hotel un divano attende gli ospiti, che sembrano ad un tratto diventare bambini, quando all’arrivo vengono accolti con una fantastica fetta di torta tipica locale, accompagnata da un liquore molto leggero al riso. Lo sguardo si perde curioso nei vari angoli della hall, quadri di artisti che cambiano mensilmente, accessori di fashion design di stiliste malesi e prodotti di bellezza in pieno greenstyle.

batik 1 batik

L’attenzione all’ambiente e al sociale è uno dei punti forti di questo luogo, come riprova che è possibile lo sviluppo di progetti ecosostenibili, che non sacrificano il bello.

Di questo luogo ho amato il giardino esterno, la limonata da sorseggiare al tramonto, la gentilezza dello staff e aver scoperto un nuovo modo di fare colazione: toast con le banane!

20130917_074822

Il progetto di Jackie, la titolare è affiancato da uno staff incredibilmente disponibile, sorridente e interessato a condividere preziose esperienze con gli ospiti. Una volta giunti qui, la magia del Borneo vi aspetta, ma non lasciate questo luogo senza aver visitato il Tanoti Craft – del quale vi avevo raccontato qui i dettagli.

malesiaswap (1 di 1)-7

Consigliato per: viaggiatori fashion & ecochic

Straits Collection

Una struttura fusion, all’interno della quale si percepisce l’impronta di stile della titolare di origine australiana mixata con il pieno rispetto del contesto storico e urbano. Straits Collection si compone da alcuni storici appartamenti, attigui, sotto dei portici. A due passi dalla vibrante Little India, questi appartamenti, ristrutturati con arredi d’epoca contrastanti con tessuti e complementi d’arredo contemporaneo, risultano essere un’oasi di pace soprattutto nella parte dedicata alla sala da bagno. Vasca freestanding in legno e doppia doccia all’esterno in giardino, con una temperatura media annua di circa 30°, non si poteva trovare soluzione migliore.interni straits 1 interni straits

I dettagli che ho amato qui: i colori e le texture dei tessuti, la sala da bagno, le mura spesse in calce trattate a rustico, i pavimenti in battuto di cemento, i vicini di casa e il richiamo della vicina Moschea.

Consigliato per: viaggiatori che amano vivere come una persona del luogo.

Il progetto #malesiaswap ci ha permesso di vivere una favola, che merita di essere narrata, condivisa e magari replicata. E voi quale sentite tra i luoghi visitati sentite più vicino alla vostra personalità?

Share & enjoy,

Barbara

Annunci