Nel cuore del Parco dei Monti Simbruini, dove tracce dell’antica Roma si fondono con una natura incontaminata, è possibile scoprire storie speciali. Passioni, visioni ed idee che diventano lavoro. Settori inconsueti, direi desueti, dimenticati, dove solo l’otaku, ti può portare a rinunciare a quei ritmi di vita contemporanea ai quali siamo abituati.totale Collage

L’appuntamento con la talent people di oggi è all’alba. La valle e i suoi abitanti vacanzieri ancora sonnecchiano, ma l’intervista di oggi sarà speciale. Incontro Marzia Molinari, che da tre anni è diventata allevatrice di capre Saanen e caseificatrice.

controluce

Due occhi che sorridono da soli, una comunicatività innata e la voglia di raccontare e farti comprendere la passione che c’è dietro quella cagliatella  Nata in una famiglia di pastori nel piccolo borgo di Trevi nel Lazio, lascia il paese d’origine per aprirsi verso nuove esperienze nella capitale. A soli 20 anni approda a Roma, dove si formerà inserendosi nel mondo del lavoro, per giungere in una prestigiosa società di ingegneria elettronica. Lo scorrere del tempo e le esperienze lasciano spazio alla riflessione sulle proprie origini e radici.il paesaggio

Una visione prende forma. Riprendere, rivedere, rinnovare la strada tracciata dal lavoro della sua famiglia. Pascoli, allevamenti e caseificazione, ma con un plus tutto rosa.

Marzia è la sintesi perfetta di come le coccole di stile possono integrarsi in un settore ad alto tasso di fatica. Nel lancio di questa sua attività non convenzionale, visti i tempi, decide di scegliere per la sua produzione di prodotti caseari solo la razza Saanen. Bellissime, bianchissime, da favola aggiungo io dopo averle viste.

la stalla1

Tutti i suoi prodotti sono fatti al 100% con latte di queste dolcissime capre. L’abbiamo seguita, fotografata e intervistata in tutte le fasi, comprendendo qual è l’effettivo valore delle sue robioline, primo sale, giuncatine, ricottine e quant’altro è possibile trovare nel suo punto vendita/caseificio.

la stalla

Mentre il sole sorge, il latte raccolto all’alba viene preparato per essere trasformato nella produzione della ricotta, e noi cominciamo così l’intervista.

la lavorazione1

Marzia, come e quando nasce questa idea?

Tutto è nato circa cinque anni fa, quando dalla piccola Trevi nel Lazio mi chiesero di supportare la promozione turistico territoriale. Da lì giorno dopo giorno ho maturato varie riflessioni, sulle mie origini. Non c’era da nutrire vergogna nell’essere figlia di un pastore, anzi, sentivo il desiderio di riprendere le origini e rivisitarle calando le competenze e la produzione in chiave contemporanea.

Così tre anni fa la grande decisione, salutare la vita professionale romana e ritornare tra questi monti. Ma con una mia idea. Avere un mio allevamento di capre e produrre delle eccellenze di settore.

la stalla2

Dove hai imparato questo mestiere?

Sembrerà strano, ma nonostante le mie origini all’interno di questo settore, ho frequentato dei corsi tra le valli lombarde, scoprendo competenze e sinergie inaspettate. E’ stato emozionante l’apertura e la disponibilità di quelli che sarebbero stati i miei futuri colleghi nel trasmettermi i loro segreti.

la lavorazione

Qual è la coccola di stile che riservi ai tuoi clienti?

Innanzitutto ci tengo a proporre per i miei clienti un prodotto fresco e di altissima qualità. Curo personalmente tutte le fasi, dalla mungitura alla produzione e vendita. E’ importante raccontare non solo le qualità organolettiche del prodotto, ma anche la sua storia. E’ un piacere ricevere anche richieste particolari, personalizzate, che danno spunti di crescita per me e magari ad un ampliamento delle proposte verso i clienti. All’interno poi del piccolo punto vendita è possibile acquistare anche dei prodotti complementari ai prodotti caseari, ricercati e selezionati da me. Per citarne alcuni il vino Cormons, le marmielate prodotte da un gruppo di ragazzi sul Monte Livata o biscotti di produzione locale.

i prodotti

Pensi in futuro a dei corsi o workshops per permettere ad adulti e bambini di scoprire la tua arte?

Durante l’autunno /inverno organizziamo delle attività didattiche che permettono ai bambini di conoscere il processo caseificazione. Attualmente diverse scuole di Roma sono in contatto per queste lezioni “sul campo”.

Chi è in vacanza tra Trevi nel Lazio e gli  Altipiani di Arcinazzo può assistere e partecipare alla mungitura in prima persona.

La nostra giornata si conclude in stalla, partecipando alla mungitura serale delle 19.30, la seconda della giornata, mentre Gala, Sirio e le altre 48 caprette ci fanno le feste a loro modo.

caprette (35)

Un gruppo affiatato, tutto al femminile, o quasi che ci ha regalato una giornata non solo di nuove conoscenze ma ricco di emozioni.

Salutiamo Marzia, augurandole che il suo sogno di ingrandire il gregge si avveri presto, arrivando passo dopo passo a far crescere e consolidare questa passione, che come tutte le imprese sopra le righe era stata vista con diffidenza dai propri concittadini. A me non resta che correre per testare una prossima ricetta con formaggio di capra!

Come contattarla

Marzia Molinari – 339.4399510

Tenuta Capocerrito

Share & Enjoy,

Barbaracaprette (46)

Annunci