Tag

, , , , ,

Agriturismi, casali, piccoli borghi costituiscono un patrimonio importante nell’offerta del settore turistico delle nostre vacanze.

Da sempre la Toscana è la regione che è all’avanguardia, nella proposta di pacchetti soggiorno particolarmente interessanti, capaci di stuzzicare la voglia di staccare la spina, anche con un occhio attento ai costi!

Nell’attesa di pianificare la prossima gita fuoriporta, ospiti del post di oggi, sono le mie compagne di questa straordinaria avventura, un’intervista per conoscerle meglio : Laura Cresti, titolare dell’agriturismo La Ripolina e Elisabetta Cresti titolare dell’agriturismo Il Poggio alle Rose. Come ci siamo conosciute? Attraverso la SETTIMANA DEL BARATTO!

Quanto tempo fa e come e`nato il tuo agriturismo?

L- Ho cominciato nel 1992. Ho iniziato subito dopo aver lasciato la carriera universitaria dove avevo conseguito un dottorato di ricerca in diritto Internazionale per dedicarmi al recupero dei fabbricati nell’azienda di famiglia ed al loro utilizzo a fini di agriturismo, che allora era  un una fase iniziale. Ho iniziato senza sapere nulla di turismo se non come fruitore, e mi sono inventata una professione facendo forte della mia esperienza in campo internazionale in quanto avevo lavorato a lungo all’estero, soprattutto presso le istituzioni europee. A questa ho unito un entusiasmo travolgente e una voglia riuscire in un campo sconosciuto.


E- E’ nato da un sogno di mia mamma e da un’azienda agricola che aveva bisogno di una svolta creativa in contemporanea con la prima legge sull’agriturismo che stava nascendo, ormai 30 anni fa !

Avevamo il desiderio di condividere con le persone , uno dei più bei posti del mondo, la tranquillità , la bellezza  e la pace di questa natura. In un antico casolare di famiglia ho cercato di mantenere inalterate le atmosfere e il sapore di un tempo.

Cosa offrite di speciale hai vostri ospiti?

L –  Ai miei ospiti offro soprattutto me stessa, cioè l’ accoglienza alla 
maniera toscana, affabilità ,disponibilità e calore umano.
Offrire case accoglienti, un luogo particolarmente accattivante, magari un 
bel panorama e la quiete della campagna senese non è difficile
se si abita in posti simili al mio, ma quello che fa la differenza e’ come si 
accolgono le persone, in un mondo ove i contatti umani sono sempre più 
ridotti e il tempo è scandito dagli impegni lavorativi incontrare qualcuno 
che ti accoglie con un sorriso e fa della disponibilità la sua filosofia di
vita penso che poi faccia la differenza.

E- Tutto è speciale! Poggio alle Rose offre 3 splendidi appartamenti disponibili tutto l’anno. Le bellezze artistiche di questi luoghi, la semplicita’ , la cortesia delle persone, i meravigliosi sapori della nostra tradizione culinaria, la purezza dell’aria che si respira nella nostra campagna e la percezione di uno scorrere più lento del tempo e dei ritmi della vita quotidiana, fanno si che il calarsi dentro questa particolare atmosfera, riporti un poco indietro nel tempo  a riassaporare tutte quelle cose che stiamo a poco a poco perdendo.

E’ possibile richiedere delle esperienze di soggiorno personalizzabile?

L- Cerco sempre di capire quali sono le esigenze dei miei ospiti, ogni vacanza è unica e deve essere personalizzata a seconda delle esigenze di ognuno. La mia maggiore emozione è vedere gli ospiti che partono felici e si portano dietro il ricordo di questa vacanza che se resta speciale è anche per merito mio!

E- Si , sono in programmazione diverse tipologie di corsi per  soddisfare le diverse richieste e  desideri dei nostri ospiti, ci piace andare incontro ad ogni singola richiesta!


Quale e’ stata l’esperienza professionale piu’ bella nel rapporto con i
vostri ospiti?

L-  In tutti questi anni di lavoro non mi sono mancate esperienze di vario tipo, ma quelle che ritengo le più positive sono legate ai rapporti interpersonali con i miei ospiti. Più di una volta le persone sono venute da me come ospiti e sono tornate e continuano a tornare come amici, incrociando le nostre vite in modo così indissolubile che neppure il passare degli anni o la lontananza ci fa dimenticare gli uni degli altri.

E – Tutte le esperienze sono uniche e mi vengono alla mente tanti frammenti…dalle nozze d’oro di due signori americani che si sono trovati a celebrare il loro matrimonio nella chiesta del paese con tutti gli abitanti che condividevano questo momento, e con un vestito da sposa “fabbricato” la mattina, a persone alla ricerca di pace, che seguendo per pochi chilometri la Via Francigena, la Via dei pellegrini, hanno ritrovato la calma.


Si sa che i viaggi insegnano molto. per voi quale e’ stato quello che vi ha
colpito, magari proprio dal punta di vista ricettivo?

L – Viaggiare è il mio sogno più grande, purtroppo questo lavoro adesso mi rende quasi impossibile spostarmi, ma in passato ho avuto molte esperienze e ognuna di queste è stata un banco di scuola per la mia professione, soprattutto perchè mi ha permesso di conoscere il mondo e i diversi stili di vita aiutandomi a capire meglio le persone che mi si presentavano come clienti, e quindi riuscire a comprenderli e essere più vicina ai loro bisogni.

E – Non c’è né uno in particolare ma tutti hanno la caratteristica, almeno quelli che mi sono rimasti impressi, del calore, dell’accoglienza, della familiarità, della semplicità e soprattutto della creatività !


E’ possibile organizzare un evento o un matrimonio nella vostra struttura?

L-  Abbiamo in passato organizzato eventi di vario tipo, come una tappa dell’ 
Eroica o serate musicali o altri tipi di intrattenimento.
Abbiamo anche organizzato matrimoni, non con grandi numeri, ma con 
esperienze bellissime. C”è stata una coppia americana, una danese , una 
italiana, e una olandese che hanno fatto da noi il matrimonio e dopo 5 anni il 
loro anniversario con tutta la famiglia e i figli. La location è fantastica 
ed abbiamo in azienda anche una chiesa medioevale che si presta 
particolarmente, oltre alla struttura di una Pieve medioevale dove abbiamo 
festeggiato varie ricorrenze o piccoli meeting.

E- L’agriturismo Il Poggio alle Rose è composto da vari appartamenti.  Il salone dell’appartamento Rosa Azzurra è abbastanza grande per una quarantina di persone. Mentre è possibile alloggiare in sedici persone al massimo. Noi abbiamo organizzato diversi eventi, una volta, durante la Sagra della Val d’Arbia abbiamo organizzato un concerto per pianoforte con più di 60 persone, mentre un’altra ho organizzato una sfilata di moda di abiti da sposa ed anche lì, con il supporto del patio e della bella stagione, eravamo in 70!

Quali sono le novità per la prossima stagione? 

L –  Per la prossima stagione io ed Elisabetta abbiamo in calendario una programmazione di vari corsi, tra i quali primeggiano quelli tenuti da Barbara Perrone. L’ incontro con Barbara è scaturito da un baratto. Ospitalità in cambio di un workshop di Furoshiki. Io che non sapevo cosa fosse ho accettato con entusiasmo. Tra noi è stato un colpo di fulmine, le nostre esplosive personalità si sono incontrate e ne è scaturita una collaborazione che vedrà il battesimo in fiera in Agriturismo in fiera dove Barbara darà assaggio di alcuni possibili corsi che si terranno durante tutto il 2013  all’interno dei nostri agriturismi.

E- In tempi di crisi io attingo alla filosofia orientale che descrive la crisi con due ideogrammi: pericolo o opportunità. Mi piace scegliere la parola opportunità che per me è creatività! 

Ho anche un figlio Niccolò che in questo mi dà una mano molto grande: ama la musica, il pianoforte, ed  si è diplomato al Centro di Musica di MOGOL. Un talento sulla musica ! E devo dire che in questo sono molto fortunata poiché ho trovato sempre persone come Barbara Perrone che si innescano, l’una con l’altra, come Bombe Esplosive per produrre VITAMINE D’AMORE in tutto quello che toccano. Faremo corsi, di tutti i tipi e per tutti i generi!!!!

Barbara è molto più indicata per spiegare tutto !!! Abbinata con la manager Laura il TRIO è formato!

Voi sarete tra i protagonisti di Agriturismo in fiera, il prossimo 19 e 20
gennaio. Cosa si dovranno aspettare gli amici che vi verranno a trovare?

L – Oltre a questi avremo tantissimi altri corsi, di cucina tradizionale senese con la storica della cucina Donna Letizia; di stancil e mandala con Elisabetta; di canto con mio nipote Niccolò che studia al Conservatorio e canta di professione; con mia figlia Margherita che insegnerà pittura…, ma potrete scoprirlo solo venendoci a trovare in fiera o seguendoci sui nostri siti o pagine.

E – ENERGIA E VITAMINE D’AMORE !!!!

Siete rimasti anche voi affascinati da questa storia? Vi aspettiamo, allora, per iniziare in AGRITURISMO IN FIERA!,

Enjoy,

Barbara

Annunci