Tag

, , ,

Nulla sarà più come prima.

E’ bastato uno sguardo dall’alto per capirlo.

Un pugno di rocce in un mare minaccioso, scuro, percorso da correnti fortissime e spazzato dai venti polari.

Stiamo per atterrare a Mount Pleasant, aeroporto di Stanley, piccola capitale dell’arcipelago delle isole Falkland.

Qui la natura è protagonista assoluta, noi ci siamo limitati ad osservarla, senza barriere, rimanendo seduti per ore tra migliaia di pinguini, cormorani, albatros. Abbiamo imparato a riconoscere i meccanismi che regolano la vita delle colonie, a capire l’agitazione causata dai predatori che volano sopra le loro teste, gli sguardi vigili dei genitori sui loro piccoli e sulle preziose uova. Abbiamo osservato con emozione la nascita, con interesse l’attesa del ritorno degli adulti dal mare con il cibo, con sgomento la morte. Non ci sono stati filtri, nemmeno alla macabra danza dei caracara e degli skua attorno al corpo del giovane pinguino reale morto.

La notte poi è una meraviglia, sommersi dal cielo stellato, senza il disturbo di nessuna luce. Rimanere al coperto e al caldo e immaginare le colonie che si stringono per ripararsi dal freddo pungente.

La vita su questo arcipelago è semplice, inimmaginabile per chi è abituato ad ogni tipo di comfort. Si passa il tempo riunendosi e parlando davanti a una birra o a un tè caldo. E si ascolta. Ognuno dei pochi abitanti ha qualcosa da dire, c’è molto da imparare e si resta affascinati dalle storie e dal calore di questa gente.

Nulla sarà come prima.

Abbiamo visto come si superano difficoltà oggettive date dalla natura, non da impedimenti creati dalla società. Come uomini e donne riescono a perseguire i propri obiettivi ed essere felici in condizioni estreme, ma anche come piccoli animali riescano ostinatamente a resistere alle fatiche e agli complessità che si presentano. Laboriosi e cocciuti, intelligenti e altruisti, questo sono le creature, umane e animali che abbiamo incontrato. C’è molto da imparare. Porteremo sempre con noi il loro ingegno, la loro ingenuità, la loro voglia di vivere.

Davide – davidetiezzi@yahoo.it

Annunci